MATTEO COTTI

PIANOFORTE, DIREZIONE GRUPPO STRUMENTALE

Matteo Cotti (1990) ha ottenuto il diploma in pianoforte studiando con i maestri Luigi Mariani e Maria Clara Monetti e in organo e composizione organistica con Guido Donati presso il conservatorio G. Verdi di Torino, frequentando presso lo stesso istituto corsi di composizione come uditore. I suoi interessi musicali e il suo repertorio spaziano dalla musica antica a quella contemporanea.
Ha all’attivo numerosi concerti in cui si è esibito come organista, pianista e clavicembalista, sia da solista che in formazioni strumentali da camera e orchestrali. Ha collaborato col Teatro Regio di Torino come organista, e maestro collaboratore. Ha collaborato con l’Ente Concerti Castello di Belveglio, l'associazione Eufoné, Sinfonietta di Chieri, Orchestr'Abile. Membro fondatore dell’ensemble barocco “Aurea Armonia”, e del “Collage Ensemble”, dedito alla musica del ‘900. Collabora con la corale civica di Chieri “Musicainsieme” come maestro e organista.
Nel luglio 2010 ha ottenuto il primo premio al II concorso organistico internazionale di Baceno, nell’ambito del festival musicale di Stresa. Ha frequentato masterclass con Hans-Ola Ericsson, Arvid Gast, Wolfgang Zerer, Sergei Tcherepanov, Yanka Hékimova, Rubin Abdoullin, Paolo Crivellaro, Roberto Antonello, Ludger Lohmann, Maria Teresa Levati, Marian Mika, Gianluca Cascioli.
Parallelamente all'attività concertistica si dedica anche all'insegnamento, dove è stato docente di pianoforte presso l'Associazione “Mirò” di Pecetto T.se e Associazione “Musiqueros” di Andezeno (To).
Collabora come insegnante di pianoforte e organo presso Agamus Scuola di Musica F. Quaranta.